Si tratta del mancato imbarco del passeggero dovuto al fatto che la compagnia aerea vende più titoli di viaggio rispetto alla reale capienza dell’aeromobile.

Ai passeggeri a cui è stato negato l’imbarco è sempre riconosciuta la compensazione pecuniaria il cui ammontare varia in relazione alla distanza della tratta.

Se il passeggero non viene immediatamente ridiretto su un volo alternativo ha diritto all’integrale rimborso del biglietto entro 7 giorni.

Conserva il biglietto o la conferma della prenotazione e contattaci! Ti assisteremo gratuitamente

error: Content is protected !!